Sua maestà il divano è il centro del living.
Qualsiasi sia la sua forma, il suo stile, piccolo o grande, non importa, avrà sempre intorno la sua corte di dame e cavalier serventi. Isole, pouf, tavolini, portariviste, lampade a stelo, tappeti, cuscini e piani d’appoggio di mille possibili forme e materiali. Isole grandi come letti francesi che disegnano angoli da conversazione seguendo le pareti o agoni da tifo calcistico che occupano tutto il soggiorno dove l’isola diventa pouf e il pouf moltiplica le sedute per chi condivide gli stessi colori.  Raramente il divano è un oggetto statico, più spesso si trasforma adattandosi alle esigenze di chi lo vive. Per questo si circonda volentieri di tavolini di tutte le forme, di pouf di ogni dimensione capaci di aggregarsi e di far spazio a nuvole di cuscini.
Tutti i divani D.HOME sono pensati come oggetti pieni di vita, catalizzatori di emozioni, moltiplicatori di spazi. Oggetti capaci di trasformarsi da spiagge solitarie, morbide e rilassanti, in spalti dove scorre adrenalina sportiva.
Prendiamo CAPOVERSO, è il divano più simile ad un bel prato che si possa immaginare! Un prato grande, morbido, con cuscini che sorreggono, l’ideale per starsene a sonnecchiare da soli e per scatenare tutta la banda in una coreografica ola.
APOSTROFO è addirittura una casa nella casa, un progetto articolato di spazi. Parafrasando il vecchio Corbu “une machine à habiter” dove elementi multifunzionali creano vere e proprie isole di comfort, con contenitori, piani d’appoggio, isole su più livelli, pouf grandi come campi da calcio.

Guarda CAPOVERSO e
APOSTROFO